A Voi che Amate i Sacerdoti

Siate benedetti da Dio voi tutti che amate i Suoi Sacerdoti.

Voi non sapete il bene che Dio vi vuole ogni volta che, in qualsiasi modo, soccorrete e amate un Sacerdote. Nemmeno un prete comprende pienamente chi è lui, figuriamoci voi.

Ma io intravedo il posto che il Sacerdote ha nel cuore di Dio e se ogni persona che si consacra a Dio è come il discepolo che posa il capo sul cuore di Gesù, il Sacerdote, oltre a ciò, ha l’incredibile dono di consacrare l’Eucarestia, il Dio con noi, e di perdonare i peccati vostri nel nome della Trinità.

Amatelo in ogni modo, difendetelo e affidate al vostro cuore e alla vostra preghiera la sua fedeltà. Amatelo in ogni modo, soprattutto con misericordia. Non disprezzatelo mai, non giudicatelo anche se vi sembra di averne il diritto.

Amate ogni Sacerdote, anche chi non apprezzate perchè … che sarebbe il mondo senza preti? E ringraziate Dio se vi ha permesso di amare un Suo Sacerdote, vi ha fatto un dono raro.

Godete quando vi sentite amati da un prete, siate la sua famiglia su questa terra ma non dimenticate mai di avvicinarvi a un Sacerdote con un filo di trepidazione: vi è totalmente simile e totalmente distante.

E’ l’uomo di Dio per voi ma appartiene a Dio, è Sua proprietà perchè prima di essere vostro è stato posseduto da Dio.