Apparizione della Medaglia Miracolosa

Le apparizioni della Madonna a Santa Caterina Labouré

S. Caterina Labouré nacque nel villaggio di Fain le Moutier, in Borgogna (Francia) il 2 maggio 1806. Nona di 11 figli, ricevette una profonda educazione cristiana ma non frequentò mai alcuna scuola; solo più tardi imparò a scrivere. Sua madre morì quando lei aveva 9 anni. Qualche giorno dopo fu vista da una domestica montare su una sedia per abbracciare una statuetta della Madonna posta sull’altarino, quasi a dirle: “Ora sei Tu la mia Mamma”.

Clicca qui per conoscere tutta la sua storia e le apparizioni della Medaglia Miracolosa.

Le apparizioni della Rue du Bac a Parigi (I)

“In quel momento ebbi l’emozione più dolce della mia vita. Tanto dolce che non riuscirei mai ad esprimerla. La Santissima Vergine mi spiegò in che modo avrei dovuto comportarmi davanti alla sofferenza e, indicando con la mano sinistra la base dell’altare, mi disse di andare sin là, prostrandomi, aprendo e versandovi il mio cuore, aggiungendo che, in quel luogo, avrei ricevuto tutte le consolazioni di cui avevo bisogno. Poi continuò: “Figlia mia, desidero incaricarti di una speciale missione; in questo luogo soffrirete molte amarezze, ma le supererete, sapendo che è per la gloria del Buon Dio. Molti vi contesteranno, ma voi riceverete la grazia. Non abbiate timore; dite tutto quello che passa per i vostri cuori, con semplicità e fiducia. Voi vedrete alcune cose e sarete ispirati nelle vostre preghiere. Riferite tutto a colui che è incaricato delle vostre anime, il vostro confessore.”

Chiesi allora alla Vergine Santissima, che mi spiegasse alcuni fatti che mi furono mostrati precedentemente. Ella mi rispose: “mia piccola, i tempi sono molto cattivi; molte disgrazie colpiranno la Francia; il trono sarà abbattuto, il mondo intero soffrirà inconvenienti di tutti i tipi. (La Santissima Vergine diceva tutto questo con una espressione molto triste). Avvicinatevi ai piedi di questo altare: qui vi saranno riversate delle grazie su tutte le persone che le solleciteranno, grandi e piccini. Giungerà il momento che il pericolo sarà molto grande, tutto sembrerà perduto. Ma io starò con voi, abbiate fiducia. Voi riconoscerete la mia presenza e avrete la protezione di Dio e di San Vincenzo sulle due comunità. (Nel dire ciò, la Santissima Vergine aveva gli occhi pieni di lacrime). Vi saranno vittime tra il clero di Parigi; il Monsignore Arcivescovo morirà (pronunciando queste parole le sue lacrime tornarono a scorrere). Bambina mia, la Croce sarà dileggiata, sarà gettata per ter ra e la Piaga del lato di Nostro Signore si aprirà nuovamente; le strade saranno inondate di sangue; il mondo intero cadrà nella tristezza e nell’afflizione.” (…)

Non saprei dire quanto tempo sono stata con la Santissima Vergine; tutto quello che so è che, dopo avermi parlato per molto tempo, se ne andò, sparendo come un’ombra che si dissipa.

Relazione di Santa Catarina Labouré,
Sulle apparizioni della Vergine Maria a Parigi, nell’anno 1830