Come CAPIRE la Volontà di Dio

La Volontà di Dio è ciò che il cristiano deve fare, se vuole essere come Dio lo ha pensato.

Dobbiamo fare la Volontà di Dio, per essere a Lui graditi; ma non sempre è facile capirla, non sempre è facile distinguerla, nella vita di tutti i giorni.

Esiste un metodo per saper distinguere la Volontà di Dio da altri suggerimenti che ci sembrano altrettanto validi come quello che Dio ci chiede?

Mi sono ricordato di una pagina del mio diario spirituale, scritta tanti anni fa, che però mantiene, mi sembra, tutta la sua validità e chiarezza.

Te la dono, come mio contributo a quello “scambio di doni spirituali” che dovrebbe essere la norma tra coloro che vogliono farsi “santi insieme”!

 

don Ambrogio

C’è una , una sola cosa importante per noi:

fare ciò che Dio ci chiede, fare ciò che Dio vuole da noi:

fare la Volontà di Dio.

Così ha fatto Gesù su questa terra.

Così si fa in Cielo.

E, come in Cielo, così in terra… occorrerebbe si facesse.

Mi ha sempre dato tanta consolazione quella frase di Dante

riportata sulla tomba di un cristiano del mio paese:

ed in sua voluntade è nostra pace“.

 

Sì, il nostro cuore si acquieta

e trova la sua dimora solo nella Volontà di Dio.

 

Ma si tratta di scoprirla, questa Sua Volontà!

Questa Sua Volontà di cui preghiamo: “Sia fatta la tua volontà”.

 

Alcune volte essa ci è chiara, chiarissima.

Si tratta solo di aderirvi. Di accoglierla. Di amarla ed abbracciarla.

 

Ma altre volte non ci è per nulla chiara. Come allora, ricercarla?

 

Molte volte mi sono sentito porre questa domanda da anime in sincera ricerca.

Ho risposto come ho saputo.

Ma pochi giorni fa una mia spiegazione data ad un giovane mi è sembrata particolarmente concisa e chiara.

Ho ritenuto che fosse utile ad altri. L’ho scritta.

La dono.

Per vivere la “comunione dei beni”.

 

Occorre fare questi “passi”

 

1.  Anzitutto occorre mettersi alla presenza di Gesù.

 

Gesù è in te, per la GRAZIA;

la sua VITA DIVINA

che ti è stata data dal Battesimo nello Spirito Santo

e dal tuo attuale amore a DIO,

è in te.

Mettiti alla presenza di Gesù:

lui è dentro di te:

accorgiti!

Sei così superficiale!

 

2.   Poi, FA’ SILENZIO. Dio ti parla.

 

Taci.

Ascoltalo.

Che cosa ti dice?

Ti può dire:

 

Ma io ti ho già parlato!

Non lo sai? Cerca nella mia PAROLA

 

Io ti parlo ancoranella tua COSCIENZA. Ascolta la sua voce.

Essa non ti inganna. Perchè è la voce dello SPIRITO che ti ha creato.

Ascolta “quella” voce…

 

Io ti parlo nella COMUNITÀ:

forse non ti accorgi di quel tesoro che è il colloquio spirituale

tra anime che insieme cercano la via della mia Santità.

Avete lo stesso ideale!

Camminate dunque INSIEME… anima ad anima.

 

Io ti parlo per mezzo delle GUIDE che ti ho dato.

Quella che tu chiami “autorità”…

è un fratello esigente che ti aiuta a crescere.

Io l’ho consacrato con un mio SACRAMENTO

per te.

 

Io ti parlo per mezzo della SITUAZIONE,

del POSTO,

di quel PARTICOLARE ATTIMO

in cui io ti ho posto…

Tutto ciò non accade “per caso“: ciò ti parla di Me.

 

3.   E poi AGISCI secondo quello che hai capito.

 

” E se sbaglierai strada, non temere… Io ti correggerò la rotta.

Nella PACE”,

dice DIO.