«Con la misura con la quale misurate sarà misurato a voi» (Mt 7,2)

Lunedì 31 marzo 2014

Il Signore Gesù diceva ai suoi discepoli: «Non giudicate, per non essere giudicati; perché con il giudizio con il quale giudicate sarete giudicati voi e

 

«Con la misura con la quale misurate

sarà misurato a voi»

Perché guardi la pagliuzza che è nell’occhio del tuo fratello, e non ti accorgi della trave che è nel tuo occhio? O come dirai al tuo fratello: “Lascia che tolga la pagliuzza dal tuo occhio”, mentre nel tuo occhio c’è la trave? Ipocrita! Togli prima la trave dal tuo occhio e allora ci vedrai bene per togliere la pagliuzza dall’occhio del tuo fratello».

(Matteo 7,2)

Più passa il tempo, più sentiamo il peso dei nostri limiti, errori, mancanze, peccati, più sperimentiamo la gioia e la liberazione del perdono di Dio nella Confessione, più impariamo (ma non è sempre automatico!) a guardare i fratelli con un po’ di quella misericordia che Dio ci regala.

Magari all’inizio si perdonerà un po’ per convenienza personale, ma poco a poco ci accorgeremo che quando cresce in noi la misericordia entriamo e abitiamo sempre meglio nel cuore meraviglioso di Dio.

 

Buona giornata !

don Carlo