Dare il nome ad un figlio

Si può dare, ad un figlio che nasce, il nome che piace di più.

Magari – una volta! – il nome di una persona che ci è stata cara.

Oppure il nome che ci ricorda una persona famosa per fama, bellezza, successo……

Spesso il nome di un Santo: per mettere la tua “creatura” sotto la sua protezione (davvero?)

Forse – più semplicemente – un nome “corto” perché così sarà più facile chiamare/richiamare il figlio…

Voi Genitori non avete mai pensato che dando il nome di un Santo potete domandate a questo Santo non solo di accompagnarlo e proteggerlo nel cammino della vita, ma anche che gli regali i suoi propri doni, cosicché vostro figlio possa continuare a glorificare Gesù come lo ha glorificato lui, il Santo Patrono?

Quando voi “portate” il nome di un santo, a questo santo piace accompagnarvi, proteggervi …. perché “gli fate pub-blicità”…. Quando si invitano i santi, essi vengono e ci accompagnano!

Per questo suggerisco che al Battesimo – se il figlio ha un nome non cristiano – si aggiunga quello di un Santo che si ama …. A diversi genitori piace questo suggerimento, e lo accettano ……

d. A.