Domenica 12 gennaio 2014: Angelus

Cari amici,

condivido con voi questa paginetta che ho trascritto in maniera un po’ “strana”: leggendola attentamente e meditandola per me stesso,  ho voluto evidenziare con “a capo” parole, frasi,  che  – lette di fila -  potevano sfuggire alla mia attenzione.

 

Se invece le sottolinei, le mediti, prendono tutto un altro spessore.  Almeno, a me capita così. 

 

Per questo ho voluto condividerla a voi con questo piccolo accorgimento tipografico: se vorrete leggerla lentamente, meditarla, ruminarla, forse vi colpirà più intensamente….

 

dall’ANGELUS di papa Francesco di domenica 12 gennaio 2014

pfangel

 

 

 

 

La manifestazione del Figlio di Dio sulla terra

segna l’inizio del grande tempo della misericordia,

dopo che il peccato aveva chiuso i cieli,

elevando come una barriera tra l’essere umano e il suo Creatore.

 

Con la nascita di Gesù i cieli si aprono!

Dio ci dà nel Cristo la garanzia di un amore indistruttibile.

Da quando il Verbo si è fatto carne è dunque possibile vedere i cieli aperti.

 

È stato possibile

per i pastori di Betlemme,

per i Magi d’Oriente,

per il Battista,

per gli Apostoli di Gesù,

per santo Stefano, il primo martire, che esclamò: «Contemplo i cieli aperti!» (At

7,56).

Ed è possibile anche per ognuno di noi,

se ci lasciamo invadere dall’amore di Dio,

che ci viene donato la prima volta nel Battesimo

per mezzo dello Spirito Santo.

 

Lasciamoci invadere dall’amore di Dio!

Questo è il grande tempo della misericordia!

Non dimenticatelo:

questo è il grande tempo della misericordia!

 

Non vi sembra che nel no­stro tempo ci sia bisogno di

un supplemento di

condivisione fraterna

e di amore?

 

Non vi sembra che ab­biamo

tutti

bisogno di un supplemento di carità?

 

Non quella che si accontenta dell’aiuto estempo­raneo

che non coinvolge,

non mette in gioco,

 

ma quella carità che condivide,

che si fa carico

del disagio e

della sofferenza del fratello.

 

Quale sapore

acquista la vita,

quando ci si lascia inondare

dall’amore di Dio!