«È più facile infatti per un cammello passare per la cruna di un ago, che per un ricco entrare nel regno di Dio!» (Lc 18,25)

Venerdì 19 settembre 2014

Quando il Signore Gesù vide il notabile ricco così triste, disse: «Quanto è difficile, per quelli che possiedono ricchezze, entrare nel regno di Dio.

 

«È più facile infatti per un cammello

passare per la cruna di un ago,

che per un ricco entrare nel regno di Dio!»

Quelli che ascoltavano dissero: «E chi può essere salvato?». Rispose: «Ciò che è impossibile agli uomini, è possibile a Dio».

(Luca 18,25)

L’immagine di Gesù è celebre ed efficacissima. Per entrare nella vita di Dio occorre proprio che ci liberiamo di ogni ricchezza, di tutto ciò che ci fa essere o apparire grandi di fronte a noi stessi e al mondo.

Le strade maestre sono due: l’amore che ci rende servi, piccoli, trascurabili agli occhi dei più e l’umiltà ci chiede di non illuderci, di non pretendere, di riconoscere con obiettività quello che siamo.

E accade allora un miracolo che si ripete spesso: stuoli di cammelli che riescono a rannicchiarsi, a farsi nulla per amore, fino ad attraversare la cruna di un ago.

 

Buona giornata!

don Carlo