«Ecco, noi abbiamo lasciato tutto e ti abbiamo seguito» (Mc 10,28)

Martedì 26 maggio 2015

S. Filippo Neri, sacerdote

 

Pietro prese a dire al Signore Gesù:

«Ecco, noi abbiamo lasciato tutto e ti abbiamo seguito»

Gesù gli rispose: «In verità io vi dico: non c’è nessuno che abbia lasciato casa o fratelli o sorelle o madre o padre o figli o campi per causa mia e per causa del Vangelo, che non riceva già ora, in questo tempo, cento volte tanto in case e fratelli e sorelle e madri e figli e campi, insieme a persecuzioni, e la vita eterna nel tempo che verrà».

(Marco 10,28)

 

Pietro, a differenza del giovane ricco, ha lasciato tutto per seguire Gesù. Un scelta drastica, radicale, non facile, di piena fiducia. Perché? Che frutto ne aspettava? Nessuna persona sensata lascia nulla, se non per ottenere qualcosa di più grande.

La decisione di Pietro non nasceva da un calcolo, ma da un’attrattiva forte per Gesù, che conteneva una grande promessa, per cui diventava un’occasione da non perdere. Poi tutta la vita con Gesù è stata una conferma, che chiedeva però sempre una nuova fiducia.

Vale anche per noi. Solo per Gesù ha senso lasciare tutto, sapendo di ricevere in un modo imprevedibile il centuplo.

 

Buona giornata!

don Carlo