Famiglia in Liquidazione

Sono le 22 di una sera.  Torno da una famiglia in liquidazione: che importa seè della mia

parrocchia oppure no?

Sono sconsolato.

Ma perchè mi chiamano quando tutto è finito?

Forse che vanno dal medico solo alla fine? O non lo interpellano anche per le influenze?

E allora perchè vanno dal parroco solo quando l’amore coniugale è “tutto una metastasi”?

 

Qualcuno mi chiede: che cosa si può fare in questi casi? NULLA.

Se un tuo caro è ammalato, lo puoi curare. Ma se è “terminale”? Nulla.

E se tuo figlio   - scopri un giorno – è sieropositivo? Nulla.

E se tua figlia è ormai cotta di uno sposato? Nulla.

Bisogna arrivare prima. se si vuol tentare qualcosa.

 

E io mi chiedo: perchè cosi tanti matrimoni sfasciati?

Dicono che la “liberazione sessuale” porta bene al matrimonio….  Eppure si disfano.

I nostri nonni – dicono – erano “bloccati e pieni di tabù”….. Eppure resistevano.

 

O forse era la FEDE a fare la differenza?

 

E, anche in questo caso, bisogna arrivare prima…….

Ma questo è un discorso da ricominciare da capo.

Ancora una volta.