“Gli spiriti impuri, quando lo vedevano, cadevano ai suoi piedi” (Mc 3,11)

Lunedì 20 gennaio 2014

S. Sebastiano, martire

Il Signore Gesù con i suoi discepoli si ritirò presso il mare e lo seguì molta folla dalla Galilea. Dalla Giudea e da Gerusalemme, dall’Idumea e da oltre il Giordano e dalle parti di Tiro e Sidone, una grande folla, sentendo quanto faceva, andò da lui. Allora egli disse ai suoi discepoli di tenergli pronta una barca, a causa della folla, perché non lo schiacciassero. Infatti aveva guarito molti, cosicché quanti avevano qualche male si gettavano su di lui per toccarlo.

 

«Gli spiriti impuri, quando lo vedevano,

cadevano ai suoi piedi»

e gridavano: «Tu sei il Figlio di Dio!». Ma egli imponeva loro severamente di non svelare chi egli fosse.

(Marco 3,11)

vangmarco

 

 

Ecco uno squarcio della quotidianità della vita di Gesù. Non è molto diversa da alcune nostre giornate, quando ci sentiamo quasi stritolare dalla quantità di cose e di persone che ci attendono.

E Gesù passando guarisce tutti, è davvero la salvezza di ogni uomo. Il diavolo, che sempre ci vuole insidiare e schiacciare, ha paura di Lui e crolla davanti alla Sua potenza, cerca di neutralizzarLo, o almeno di ostacolarLo in qualche modo, ma invano.

 

Buona giornata!

don Carlo