Grazie Maria!

La sera del dì di festa

E’ bello,
alla fine di una giornata così,
riposare in Te, Dio-Trinità.
A te portare il frutto di questa giornata.
Chiudere porte, spegnere luci … esser
contento
di tutto. Di tutti.
Ognuno al suo posto s’è speso.
Non litigi, non screzi,
e la piccola incomprensione si spegne:
fiorisce la pace.
Lavori nascosti.
Delusioni accettate.
Fatiche offerte.

La tua regia, MADRE!
La tua Festa, MARIA!

Raccogli ancora sotto il tuo sguardo
noi tutti che ti amiamo.
Ti vogliamo bene.
Allarga il tuo mantello, MADRE!
Nuovi figli si affiancano ai tuoi
primi nati.
Vengono a te. Cercano te.

Tu taci. Tu guardi. Tu ascolti.
Tu accogli.
Tu guidi. E consoli.
Attiraci a te. Ognuno ti incontri.
Benedetta sei, MARIA!

don Ambrogio