«Il Signore Gesù andò nella Galilea» (Mc 1,14)

Martedì 13 gennaio 2015

 

Dopo che Giovanni fu arrestato,

 

«Il Signore Gesù andò nella Galilea»

 

proclamando il vangelo di Dio, e diceva: «Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete nel Vangelo». Passando lungo il mare di Galilea, vide Simone e Andrea, fratello di Simone, mentre gettavano le reti in mare; erano infatti pescatori. Gesù disse loro: «Venite dietro a me, vi farò diventare pescatori di uomini». E subito lasciarono le reti e lo seguirono. Andando un poco oltre, vide Giacomo, figlio di Zebedeo, e Giovanni suo fratello, mentre anch’essi nella barca riparavano le reti. E subito li chiamò. Ed essi lasciarono il loro padre Zebedeo nella barca con i garzoni e andarono dietro a lui.    (Marco 1,14)

 

Gesù inizia la sua predicazione in Galilea, una terra i cui abitanti venivano disprezzati dal resto degli Ebrei perché considerati ignoranti e poco educati.

Come sempre il Signore sceglie gli ultimi. Aveva iniziato con i pastori, che non erano l’immagine poetica del presepe, spesso si trattava di gente non raccomandabile, e da allora non smetterà più. Ci saranno i pubblicani , le prostitute …

Ecco perché se lo si vuole incontrare è più facile trovarlo tra i poveri in tutti i sensi, non solo quelli a cui manca tutto, ma anche quelli che istintivamente rifiutiamo.

Per vedere Gesù occorre anche sapersi sporcare le mani.

 

Buona giornata!

don Carlo