«L’amato mio se n’era andato, era scomparso. Io venni meno, per la sua scomparsa; l’ho cercato, ma non l’ho trovato, l’ho chiamato, ma non mi ha risposto» (Cc 5,6)

Martedì 19 luglio 2015

 

«L’amato mio se n’era andato, era scomparso.

Io venni meno, per la sua scomparsa;

l’ho cercato, ma non l’ho trovato,

l’ho chiamato, ma non mi ha risposto»

 

Mi hanno incontrata le guardie che fanno la ronda in città; / mi hanno percossa, mi hanno ferita, / mi hanno tolto il mantello / le guardie delle mura. / Io vi scongiuro, figlie di Gerusalemme, / se trovate l’amato mio / che cosa gli racconterete? / Che sono malata d’amore!    (Cantico dei Cantici 5,6)

 

Ci sono giorni nella vita in cui non sentiamo più la presenza del Signore.

Magari dopo periodi di fede viva, di preghiera profonda.

Sono momenti difficili, ci sentiamo soli e non sappiamo a chi appoggiarci, tutto perde lo smalto ed è difficile andare avanti.

E’ proprio quello l’istante in cui guardare in alto e ricordare che proprio quando è più buio si vede più intensamente la luce delle stelle e che dopo la notte arriva sempre il giorno.

 

Buona giornata!

don Carlo