«Non sia turbato il vostro cuore» (Gv 14,1)

Sabato 3 maggio 2014

Ss. Filippo e Giacomo, apostoli

Il Signore Gesù disse ai suoi discepoli:

 

«Non sia turbato il vostro cuore»

Abbiate fede in Dio e abbiate fede anche in me. Nella casa del Padre mio vi sono molte dimore. Se no, vi avrei mai detto: “Vado a prepararvi un posto”? Quando sarò andato e vi avrò preparato un posto, verrò di nuovo e vi prenderò con me, perché dove sono io siate anche voi. E del luogo dove io vado, conoscete la via». Gli disse Tommaso: «Signore, non sappiamo dove vai; come possiamo conoscere la via?». Gli disse Gesù: «Io sono la via, la verità e la vita. Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me. Se avete conosciuto me, conoscerete anche il Padre mio: fin da ora lo conoscete e lo avete veduto». Gli disse Filippo: «Signore, mostraci il Padre e ci basta». Gli rispose Gesù: «Da tanto tempo sono con voi e tu non mi hai conosciuto, Filippo? Chi ha visto me, ha visto il Padre. Come puoi tu dire: “Mostraci il Padre”? Non credi che io sono nel Padre e il Padre è in me? Le parole che io vi dico, non le dico da me stesso; ma il Padre, che rimane in me, compie le sue opere. Credete a me: io sono nel Padre e il Padre è in me. Se non altro, credetelo per le opere stesse. In verità, in verità io vi dico: chi crede in me, anch’egli compirà le opere che io compio e ne compirà di più grandi di queste, perché io vado al Padre. E qualunque cosa chiederete nel mio nome, la farò, perché il Padre sia glorificato nel Figlio. Se mi chiederete qualche cosa nel mio nome, io la farò».         (Giovanni 14,1)

La paura sembra proprio invincibile, un’emozione più forte di noi, che non riusciamo a governare. La paura inquieta, spaventa, oscura tutto l’orizzonte. Occorre però non subirla, ma affrontarla e Gesù ci indica la via.

Si tratta di legarci stretti al più forte, a Colui che sovrasta il mondo e dalle cui mani nessuno ci potrà mai strappare (cfr. Giovanni 10,29). Porre e riporre la nostra fiducia nel Padre che ha cura di noi come una madre, sapendo che la sua Parola non inganna, ma si compie infallibilmente e che ci vuole ora e per sempre con Sé, avvolti dal Suo amore.

 

Buona giornata !

don Carlo