“Tagliala e gettala via da te” (Mt 5,30)

Lunedì 17 marzo 2014

Il Signore Gesù diceva ai suoi discepoli: «Avete inteso che fu detto: “Non commetterai adulterio”. Ma io vi dico: chiunque guarda una donna per desiderarla, ha già commesso adulterio con lei nel proprio cuore. Se il tuo occhio destro ti è motivo di scandalo, cavalo e gettalo via da te: ti conviene infatti perdere una delle tue membra, piuttosto che tutto il tuo corpo venga gettato nella Geènna. E se la tua mano destra ti è motivo di scandalo,

 

«Tagliala e gettala via da te»

ti conviene infatti perdere una delle tue membra, piuttosto che tutto il tuo corpo vada a finire nella Geènna».

(Matteo 5,30)

Le scelte drastiche e coraggiose suscitano stupore e talora anche perplessità, ma poi si rivelano le uniche davvero risolutive. Il troncare netto con le tentazioni è difficile soprattutto all’inizio, poi in breve tempo la strada diventa piana. Spesso noi scegliamo le vie più graduali, che ci avvicinano alla meta un passettino alla volta: sono più lunghe e non meno faticose, perché ci appesantiscono il cammino magari per anni.

Dio però ci rimane comunque accanto, ci sostiene con pazienza in questa lotta che ha forme sempre nuove e che si concluderà solo lassù.

 

Buona giornata!

don Carlo